Gli amanti delle escursioni in bicicletta sanno molto bene quanto incida un buon settaggio degli ammortizzatori della bici sul comfort dell’esperienza in tutti i tipi di strada e, in particolar modo, in sterrato e nei sentieri di montagna.

Avere con sé un na pompa ammortizzatori per mtb, permette di correggere il grado di escursione della forcella, quindi regolare la risposta dell’ammortizzatore pneumatico, rendendola più o meno morbida a seconda del peso del ciclista e della qualità del terreno del percorso per ridurre al minimo lo stress delle articolazioni ed evitare spiacevoli cadute.

Inoltre le sospensioni della mtb si registrano di continuo perché chiaramente dopo ogni giro in bici perdono qualcosa della forza pneumatica, quindi è bene avere con sé una buona pompa ammortizzatori per mtb per dare sempre una registrata e regolarla per i diversi tipi di terreno che andremo ad affrontare.

Bene, ma come funziona una pompa per ammortizzatori mtb? Vediamo in seguito di rispondere a questa domanda analizzando le tipologie, le funzioni e le caratteristiche tecniche. Inoltre alla fine della guida troverai una selezione delle migliori pompe ammortizzatori per mtb con relativa recensione.

Come funziona la pompa per ammortizzatori:

Bestseller No. 1
Beto sp-002agn Lega Bici Shock Pompa con manometro
  • 3,8 cm precisa industria classe Gauge
Bestseller No. 2
Rockshox 300 Psi Pompa, Nero
  • Ad alta pressione / piccoli volumi
OffertaBestseller No. 4
Rockshox 600 Psi Pompa, Nero
  • Rockshox Forcella / Pompa Ammortizzatore
OffertaBestseller No. 5
Pompa Ammortizzatori MTB ad Alta Pressione 300 Psi per Forcella e Sospensioni – Pompa Forcella MTB...
  • COMODA E POTENTE – Una pompa per sospensioni MTB a basso volume ma ad alta pressione, capace di raggiungere 300 Psi / 20 BAR. Perfetta per ammortizzatori con valvola Schrader per bici, mountain bike...
OffertaBestseller No. 7
RockShox 300 Psi Digitale Pompa, Nero
  • RockShox Digital Gauge 300psi Digital Bicycle Shock Pump - 00.4315.023.040

Per capire come il funzionamento di una pompa ammortizzatori per mtb bisogna capire anche come funzionano le sospensioni di una forcella da mtb.

La tecnologia è molto semplice e viene definita in gergo pneumatica. Ossia, tra due componenti tubolari della forcella che scorrono uno dentro l’altro, viene interposta una camera d’aria.

L’aria all’interno di questa camera è sotto pressione che varia da 0% a 100%. Lo 0% percento indica che la sospensione è scarica e il 100% che la sospensione è al massimo della sua pressione.

Le percentuali intermedie rappresentano il settaggio che scegliamo come grado di comfort a noi ideale.

Chiaramente ci sono dei settaggi standard consigliati dalle case di produzione tra i quali scegliere quello più dato a noi e al tipo di terreno che affronteremo. Questa premessa era necessaria per capire come funziona una pompa ammortizzatori per mtb.

Il funzionamento e la tecnologia di base è praticamente lo stesso delle sospensioni e molto simile alle comuni pompe per gonfiare le camere d’aria delle ruote della bici.

Quindi avremo due tubolari che scorrono uno dentro l’altro interposti da una camera d’aria a ciclo continuo che viene iniettata attraverso un tubo flessibile nella forcella sfruttando la valvola di ingresso dell’aria.

Per quanto la tecnologia di base di funzionamento rimane la stessa, esistono diverse tipologie di pompe ammortizzatori per mtb. Vediamo quali sono e quali le principali funzioni e caratteristiche tecniche.

Le diverse tipologie:

ci sono due tipi di pompe ammortizzatori per mtb, la prima con manometro o indicatore di pressione analogico e la seconda con manometro digitale.

In ogni caso la pressione esercitata viene indicata in bar o in psi. La differenza delle due consiste nella tecnologia che permette la misurazione della pressione, mentre il modo in cui viene iniettata l’aria, attraverso uno stantuffo ad azione manuale, non cambia.

Per quanto possa sembrare strano, la qualità del manometro analogico è di gran lunga superiore a quello digitale ed è semplicissimo da usare anche se in caso di staratura è più difficile da tarare.

Per quanto riguarda le funzioni non ci sono particolari complicazioni.

Il monometro analogico segnerà su uno sfondo numerato la pressione esercitata della pompa da delle lancette; niente di diverso succede con il manometro digitale, semplicemente il valore viene espresso in numeri direttamente sul display.

Come scegliere la migliore?

Quindi al netto di tutte queste chiacchiere, come si sceglie la migliore pompa per ammortizzatori? Semplice, devi fare attenzione alle specifiche tecniche indicate dalla casa madre delle sospensioni che monti sulla tua bici.

In quelle specifiche troverai i settaggi minimi e massimi espressi in bar o psi. I settaggi cambiano la resa della sospensione e vanno usati in funzione del tuo peso e del terreno.

Quindi se un ammortizzatore ha un massimale di 300 psi e la pompa che pensi di acquistare ha invece un massimale di 250 psi, chiaramente non riuscirai a sfruttare tutte le potenzialità dell’ammortizzatore.

Non ci sono altre verifiche da fare. Altre cose di secondaria importanza riguardano le dimensioni della pompa ammortizzatori per mtb nel caso in cui avessi la necessità di portarla sempre con te in bici.

In questo caso opterai per una pompa di dimensioni ridotte.

Un’ultima riflessione che può esser utile per fare una buona valutazione all’acquisto riguarda il prezzo. Non precipitarti a guardare il prezzo.

Analizza prima le caratteristiche tecniche della pompa e delle sospensioni della tua bici, comparale tra loro e solo dopo saprai orientarti su quale modello è più adatto a te.

Classifica delle migliori pompe per ammortizzatori:

Miglior pompa per ammortizzatori

Di seguito come annunciato ti proponiamo una classifica delle migliori 5 pompe ammortizzatori per mtb, tra le quali siamo sicuri saprai scegliere quella che più soddisfa le tue esigenze.

Ti anticipiamo che si tratta di pompe di alta qualità, tutte con il manometro analogico. Inoltre troverei modelli più adatti ad essere trasportati e altri di dimensioni più grandi da lasciare a casa. Buona valutazione dunque.

  • Rock Shox 300 – È la migliore

Offerta
RockShox 300 Psi Digitale Pompa, Nero
  • RockShox Digital Gauge 300psi Digital Bicycle Shock Pump - 00.4315.023.040

La Rock Shox propone questo modello di pompa ammortizzatori per mtb digitale adatta sia per la forcella che per i sistemi di sospensione posteriori. 300 psi, 30 bar circa di pressione massima esercitata. Pesa i kg e misura 31,2×10,7×5,8 cm.

Interamente fabbricata in alluminio. Attacco alla forcella universale. Impugnatura a pomello ergonomica, non stressa la mano e si adatta perfettamente al palmo con aderenza ottimale per esercitare una pressione constante.

  • Pompa per ammortizzatori Rock Shox 600 psi

Offerta
Rockshox 600 Psi Pompa, Nero
  • Rockshox Forcella / Pompa Ammortizzatore

Sempre della Rock Shox, questa è la più potente delle pompe ammortizzatori per mtb che presentiamo, ben 600 psi, 40 bar circa con manometro analogico.

Interamente fabbricata in alluminio si presenta compatta e leggera ideale per portale sempre con sé, misura 15x2x3 cm per un peso di 550 gr circa.

Attacco alla forcella universale. Impugnatura a pomello ergonomica, si appoggia al palmo della mano e consente di esercitare un forza costante senza stressare le articolazioni mano/braccio.

  • Pompa ammortizzatori Fox – Una garanzia

Offerta
FOX - Pompa da 300 psi
  • Pompa ad alta pressione con manometro

La fox propone una pompa per sospensioni mtb standard con manometro analogico con 300 psi nominali di pressione massima esercitata.

Le sue dimensioni sono di 23,8×3,8×8 cm (dimensioni del collo, quindi lorde) per un peso di 1,35 kg. Si tratta di una pompa ammortizzatori per mtb standard, ideale per essere lasciata a casa.

È comunque molto affidabile e ha un ciclo di vita molto lungo senza la necessità di particolari manutenzioni.

Impugnatura a T molto comoda che permetta una presa salda e di esercitare una pressione costante senza stressare il braccio e le articolazioni della mano.

  • Pompa per ammortizzatori Beto – Economica

Questa della Beto è una pompa ammortizzatori per mtb molto interessate. Si tratta di un brevetto Pinch-Free con manometro analogico con un massimale di 300 psi, 20 bar circa di pressione esercitata.

Consente la regolazione della pressione e integra lo sfiato di sicurezza. Misura 20,2×10,8×4 cm e pesa solamente 190 gr.

Compatibile sia per ammortizzatori a forcella che per sistemi di sospensione posteriori. Monta un’impugnatura a T molto comoda da usare. Permette il controllo totale nell’esercizio di emissione della pressione alla forcella.

  • Pompa  XLC

XLG ci propone una pompa ammortizzatori con manometro analogico interamente fabbricata in alluminio. 400 psi, 27,5 bar circa di pressione massima esercitata, incorpora valvola di sicurezza e valvola di rilascio.

Misura 32,3 x10,1×5,5 cm lorde per soli 145 gr di peso. Probabilmente la pompa per sospensioni più equilibrata di tutte per rapporto potenza, dimensioni e peso. Adatta sia per le sospensioni a forcella che per i sistemi di sospensione posteriori.

Impugnatura liscia, forse l’unica pecca di questa ottima pompa ammortizzatori per mtb. Probabilmente è stata una scelta per salvaguardare il peso e le dimensioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here