Il trekking è un’attività sportiva che consiste nell’attraversare ambienti naturali di montagna, difficilmente percorribili con i mezzi di trasporto quotidiani.
Essendo uno sport all’aria aperta, bisogna prepararsi in modo adeguato, sia a livello fisico, che a livello di strumentazione e conoscenze del percorso.

Fondamentale dotarsi di un abbigliamento tecnico, progettato specificatamente per questo tipo di attività, che sia confortevole e resistente, impermeabile ma traspirante al tempo stesso.
Di seguito proponiamo una guida esplicativa a proposito della scelta della miglior scarpa da trekking estive, spiegando le caratteristiche tecniche e funzionali di questa tipologia di calzature. Inoltre, produrremo la classifica delle 5 migliori scarpe da trekking per l’estate, con un rapporto qualità prezzo davvero ottimo.

Scarpe da trekking estive – caratteristiche tecniche:

La scelta della scarpa da trekking, che sia destinata ad essere usata in inverno o estate, può rivelarsi fondamentale nella buona riuscita dell’escursione, rendendo questa esperienza piacevole o del tutto stressante e, al tempo stesso, dolorosa.

Da tenere a mente che l’aspetto estetico, in questo caso, non è il parametro principale da considerare nella scelta di una buona scarpa da trekking, sebbene le aziende stiano facendo passi avanti anche sotto questo punto di vista, progettando calzature più curate esteriormente e che mantengono inalterate le proprietà fondamentali di sostegno e protezione del piede, garantendo comfort e performance ottimali.

Partiamo col dire che la ricerca della miglior scarpa da trekking non può essere eseguita interamente usando parametri oggettivi: ogni piede ha una costituzione particolare, con una poggiata specifica e delle necessità peculiari.
Se un individuo considererà una determinata scarpa la migliore in assoluto, un altro potrebbe non trovarsi in accordo.

Occorre prima di tutto conoscere la propria anatomia plantare e cercare di testate il numero maggiore di scarpe da trekking possibile.
Generalmente, chi pratichi questo sport con buona costanza, dovrebbe avere a disposizione due tipologie di scarpa: una invernale, più solida e pesante, dal perfetto isolamento termico, da usare negli ambienti innevati e da poter associare a ramponi e racchette; una estiva, specifica per l’escursione con temperature calde, leggera e dalla buona traspirazione, ma con una suola in grado di garantire un appoggio solido e confortevole, proteggendo dagli urti che possono verificarsi in terreni dalla conformazione rocciosa.

Come scegliere delle buone scarpe da trekking estive?

Scarpe estive per escursioniLa scelta di una scarpa da trekking estiva è condizionata da alcuni fattori fondamentali.
Il livello di comfort deve essere il più alto possibile, in modo da permettere l’escursione in percorsi di media e lunga distanza senza troppe complicazioni.

È necessario che una scarpa estiva sia traspirabile, garantendo un buono scambio d’aria e mantenendo l’ambiente interno alla calzatura salubre.
In estate, spesso ci si trova a dover percorrere sentieri attraversati da corsi d’acqua: la scarpa da trekking deve avere, dunque, una tomaia impermeabile.

Il clima caldo richiede una certa leggerezza nei materiali, affinché ci sia adeguata libertà di movimento del piede. La fattura però deve essere comunque solida.
La performance deve risultare ottimale, a seconda dell’intensità dell’attività fisica, della conformazione degli ambienti attraversati e del grado di esperienza dello sportivo.

Le tecnologie usate nelle calzature di oggi consentono la fabbricazione di scarpe da trekking che rispondo esattamente alle esigenze sopra citate.
Ne deriva, così, un prodotto che unisce comfort e performance ed una calzata veramente eccezionale.

Un esempio di innovazione è la struttura delle suole, che permette di ammortizzare ed assorbire gli urti su terreni accidentati, un grip perfetto anche su terreni bagnati o sdrucciolevoli e una buona tenuta laterale del piede.
Tra le scoperte che hanno cambiato le regole del gioco è da annoverare la tecnologia GORE TEX.

Gli strumenti sportivi ricoperti da tale membrana vedono aumentare di molto il grado di impermeabilità, permettendo contemporaneamente il giusto passaggio di aria: l’aria attraversa il tessuto, l’acqua no.

Esistono tre varianti di materiale con questa tecnologia all’avanguardia:

• GORE TEX Extended Comfort, adattabile a scarpe da usare in condizioni climatiche calde, in cui il piede è soggetto ad una grande sudorazione, ottime quindi per il trekking estivo.
• GORE TEX Performance Comfort, per calzature da usare in qualunque situazione, sia con il caldo che con il freddo, fornendo sia traspirabilità che azione impermeabile.
• GORE TEX Insulated Comfort, per la progettazione di scarpe da trekking invernali, garantisce un perfetto isolamento termico ed abilita all’uso in condizioni di neve e freddo intenso.

Tabella comparativa delle migliori scarpe da trekking estive:

POSIZIONEIMMAGINEMODELLO
1Scarpe da trekking estive Marrel MaipoMerrell Maipo
2Scarpe da trekking estive Merrel Out BlazeMerrell out Blaze Sieve
3Scarpe da trekking estive Salomon SpeedcrossSalomon Speedcross 4
4Scarpe da trekking estive La sposrtiva AkashaLa Sportiva Akasha
5Scarpe da trekking estive La sportiva TX4La Sportiva TX 4

Classifica con prezzi delle migliori scarpe da trekking per l’estate:

Scarpe estive da trekking Ecco, dunque, una classifica per quanto riguarda le migliori calzature da trekking da usare nella stagione calda.
Sono state scelte le scarpe con le migliori recensioni e dall’ottimo rapporto qualità-prezzo.
Nella classifica, vengono tenuti in considerazione aspetti come prezzo, materiali, performance e opinioni dei clienti.

Merrel Waterpro Maipo – Miglior modello

Si tratta di una calzatura progettata per l’uso in condizioni di bagnato, adatta alla pratica del Canyoning, poiché la conformazione in microrete della tomaia e il plantare antibatterico permettono all’acqua di scorrere automaticamente fuori dalle fessure.
Il prodotto resiste in modo eccellente all’uso presso corsi d’acqua, il materiale in mesh asciuga in tempi molto rapidi e la stabilità è elevata sia su terreni asciutti che su superfici bagnate.

La suola centrale Air Cushion dona una sensazione di grande comfort in camminata.
Il plantare dalla tecnologia Anti-Friction Lining permette un completo drenaggio idrico, i cuscinetti ad aria Merrell, all’altezza del tallone, ammortizzano gli urti e regalano maggiore stabilità.

La suola scanalata, invece, assicura il giusto grip anche sul bagnato.
La MERRELL WATERPRO MAIPO è una scarpa da trekking estiva molto popolare tra gli escursionisti.

Essa è rinomata per durare anche anni senza che le caratteristiche tecniche e la performance vengano meno, dando zero segni di cedimento.
È ottima per la pratica in acqua, ma anche come scarpa da passeggio estiva, o da viaggio.
La tomaia risulta completamente traspirante, il plantare in Vibram è comodissimo e leggero, da provare se si hanno problemi di sudorazione.

La vestibilità è un po’ piccola (si consiglia di prendere una taglia più grande della propria)

MERREL OUT BLAZE SIEVE

Si tratta di un sandalo tecnico progettato per il trekking estivo, con tomaia realizzata in pelle cerata, che permette il completo drenaggio dell’acqua, grazie all’apertura situata nella zona posteriore del tallone.

La suola, in Vibram TC5+ appare molto solida e tiene bene anche il terreno sdrucciolevole.
La chiusura è stringata, il tessuto all’altezza del collo del piede è in neoprene di Lycra, rendendo la calzatura molto facile da indossare e da togliere.

La sensazione che gli acquirenti ne ricevono è quella di una scarpa solida, comoda e molto robusta, dalle grandi performance anche sul bagnato.

Le MERREL OUT BLAZE SIEVE non stancano il piede e sono adatte anche a terreni impervi.

La calzata è piccola (si consiglia di prendere almeno una taglia in più rispetto alla propria)
Il tacco è a blocco, la suola in Vibram, il peso medio intorno ai 600 grammi.

SALOMON SPEEDCROSS 4 – Ottimo rapporto qualità prezzo

Offerta
Salomon Speedcross 4, Scarpe da Trail Running Uomo, Nero (Schwarz/Schwarz/Schwarz-Metallik), 43 1/3...
  • Scarpe da corsa e da trail running maschili, Ideali per lunghe distanze e su percorsi sterrati

È una scarpa da trekking da uomo estiva dal marchio più che famoso.

Il modello è progettato per il trailrunning, ma può essere usato anche per il semplice trekking.
I suoi punti di forza sono, senza ombra di dubbio, la leggerezza e il contatto più che efficace con terreni impervi o morbidi e fangosi.
La scarpa è molto ammortizzata, con un ottimo grip, che permette di percorrere anche i sentieri più impegnativi.

Possiede una membrana in tessuto GORE TEX assolutamente impermeabile e un sistema di allacciamento veloce Quicklace che consente di indossarle in modo facile e rapido.
L’appoggio Sensifit assicura una calzata morbida e la perfetta aderenza al piede del runner.
La suola dalla tecnologia Wet Traction Contagrip è strutturata in gomma di caucciù, materiale noto per la sua resistenza e connessione al suolo.

Scegliere Salomon, in ogni caso, significa affidarsi a mani capaci. Tutti i loro prodotti, infatti, sono sviluppati per mezzo di innumerevoli ricerche presso l’Annecy Design Center, in cui personale qualificato, tra cui ingegneri, atleti e progettisti, crea articoli dalla tecnologia innovativa e perfettamente studiati per l’uso in un ambiente tecnico e altamente specifico.
La membrana in GORE TEX assicura che la scarpa da trekking sia impermeabile, permettendo al piede di rimanere asciutto anche dopo l’uso in ambienti con corsi d’acqua.

Il Contagrip in materiale di gomma è caratterizzato da tacchetti diversi fra loro in grado di aggrapparsi al terreno con estrema facilità.
Il sistema di allacciamento piatto in Kevlar (molto più resistente dei normali lacci) consente a chi pratica il trekking o il trailrunning di indossare le scarpe in un unico movimento, anche quando le mani sono coperte da guanti, e di non restare impigliati tra la vegetazione selvatica.

La soletta in schiuma Ortholite dal grande potere di ammortizzata, molto resistente (è un materiale derivato dal riciclo degli pneumatici) assicura che l’ambiente interno della scarpa non resti umido.
Chi le usa le ritiene facili da indossare: il piede è ben sostenuto, senza accenni di cedimento.
Queste scarpe non deludono le aspettative, assicurano un grip forte, soprattutto su superfici lisce, fangose e su erba bagnata, più in generale.
Sembrano essere le più leggere sul mercato.

La taschina per l’alloggio dei lacci si rivela molto utile e comoda e l’ottima calzata inguaina il piede come se fosse un guanto.

LA SPORTIVA AKASHA

La Sportiva Akasha – Scarpe da uomo, UOMO, Akasha, nero/giallo, 42.5
  • Tomaia in AirMesh - AirMesh forato + PU Leather parte posteriore e Dynamic ProTechTion in punta

Si tratta di una scarpa da mountainrunning e trekking da uomo, estremamente ammortizzata, progettata per percorsi su distanze piuttosto lunghe (ultramarathon e ultratrail) e per un allenamento prolungato.
Essa è la versione più ammortizzata delle scarpe del marchio La Sportiva, dedicata al’uso durante competizioni di resistenza.

L’inserto plantare Cushion Platform, alquanto voluminoso all’interno della calzatura, regala un comfort che si fa molto notare.
La tomaia ha la peculiarità di essere molto traspirabile, quindi perfetta per il trekking in estate, e non applica strani punti di compressione sul piede durate l’utilizzo.

I rinforzi attivi Dynamic ProTechTion, sulla parte anteriore, rendono più robusta e resistente la sua struttura.
La tecnologia FriXion XT della suola favorisce lo specifico movimento ‘tacco esterno e punta interna’ durante l’attività di corsa.
Chi le usa le valuta in modo estremamente positivo: la qualità costruttiva ha criterio, la comodità è notevole (si possono usare anche per le camminate nel tempo libero).
La scarpa ha un’ottima resistenza nel tempo e la qualità si tocca con mano: sopravvivono all’uso prolungato, anche dopo centinaia di chilometri di percorso misto.

È una calzatura abbastanza leggera, ma con una grande capacità di ammortizzare: dopo 1000 chilometri, essa conserva ancora la capacità di attutire gli urti, restando ben stabile e ferma sul piede.

LA SPORTIVA Tx4

Essa rappresenta una scarpa da trekking estiva, da uomo, che ha ispirato recensioni molto positive.
Si tratta di una calzatura in pelle destinata ad un uso professionale, durante avvicinamenti tecnici e ferrate.

Si consiglia perciò a tutte le guide di montagna.
È una scarpa multifunzionale, studiata per un utilizzo su percorsi montani di natura mista, grazie alla conformazione interna robusta e al tempo stesso leggera e al sistema di costruzione STB Control System, il quale assicura stabilità in fase di torsione.
La tomaia solida e robusta resiste facilmente alle abrasioni, per mezzo di un bordo in TechLite all-around.

La suola, costruita in Vibram MegaGrip, presenta una climbing zone all’altezza della punta e una di Impact Brake System, nella parte posteriore.
Tali caratteristiche rendono la scarpa perfetta per le arrampicate e i momenti di rientro su terreni impervi.
L’allacciatura consente un’ottima regolazione della tensione e dei volumi di calzata in un semplice gesto.

Gli acquirenti ritengono La Sportiva Tx4 altamente performante, comoda e leggera, adatta a camminate prolungate e percorsi tecnici.

Conclusioni:

Riassumendo, per scegliere la giusta scarpa estiva da trekking, bisogna attenersi a regole specifiche molto importanti.
La calzatura deve risultare solida e progettata nei minimi dettagli per garantire un appoggio sicuro.

Essendo una tipologia di attrezzatura tecnica, non si può prescindere da una qualità costruttiva comprovata: ne risentirebbe immensamente la performance, arrivando a situazioni in cui ci si potrebbe far male sul serio.

L’aspetto estetico della scarpa sarebbe da considerare non indispensabile in termini di scelta, ma tuttavia i marchi di oggi forniscono soluzioni abbastanza piacevoli alla vista, con colorazioni spesso accese.
I materiali spaziano dal GORE TEX, al caucciù e le tecnologie sono tra le più disparate, ideate per garantire ottime prestazioni in termini di grip, impermeabilità, capacità di ammortizzare gli urti e traspirabilità.

Fare trekking all’aria aperta è una tra le attività più belle che si possano fare in natura.
Sfidare i nostri limiti eseguendo percorsi accidentati, da soli o in compagnia, arricchisce il modo di percepire noi stessi in relazione all’ambiente circostante, facendoci sentire più forti e sicuri.

I benefici per il corpo e la mente sono molteplici, bisogna però dotarsi dell’attrezzatura consona ad uno sport che può comportare rischi non indifferenti.
Un ultimo consiglio è, quindi, quello di associarsi a persone con grande esperienza alle spalle, che sappiano insegnarci le giuste tecniche per superare gli ostacoli che ci si pareranno dinnanzi durante il percorso e godersi i panorami disarmanti che la natura ci offre con molta generosità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here