Se abbiamo in mente di comprare un casco da rugby, apparteniamo a quella categoria di persone, che amano praticare sport energici.

Del rugby si dicono due cose: che sia uno sport di squadra e che allo stesso tempo sia anche uno sport aggressivo, è proprio questa seconda caratteristica del rugby che rende necessario proteggere le varie parti del corpo, con un adeguato equipaggiamento protettivo.

Oggi vogliamo catturare l’attenzione sulla parte più delicata del nostro corpo, cioè la testa, quest’ultima, prima di intraprendere ogni partita va protetta con cura utilizzando uno dei migliori caschi da rugby presenti in commercio.

Spesso decidere il giusto casco da rugby, fra le svariate proposte per l’acquisto, non è semplice per questo abbiamo creato una guida che possa orientarti nella giusta scelta del migliore casco da rugby detto anche scrum cap.

Scorrendo i vari prodotti che abbiamo selezionato, prima di scegliere il prodotto giusto non bisogna dimenticare che il casco da rugby ideale è quello che ha dei requisiti di qualità ed è anche quello che si adatta alle esigenze fisiche e sportive di chi li indossa.

Casco da rugby: Caratteristiche principali per una buona scelta

Per scegliere un casco da rugby che risponda ai criteri principali in fatto di sicurezza, comfort e praticità, prima di effettuare l’acquisto bisogna tenere presente alcuni utili suggerimenti che possono aiutare nella scelta, al fine di orientarsi tra i migliori prodotti presenti sul mercato.

Prima di scegliere il giusto casco da rugby, la parola d’ordine è: non scegliere seguendo il criterio del minor prezzo, spesso caschi da rugby che costano poco, infatti, corrispondono a caschi da rugby poco sicuri, scomodi da indossare e che non fanno traspirare bene la pelle.

Come tutti sappiamo, infatti, il rugby è uno sport molto dinamico, di conseguenza gli sportivi che lo praticano sudano molto. Risulta chiaro comprendere adesso come un casco da rugby che assicuri una buona traspirazione della pelle può fare veramente la differenza ed apportare un sollievo maggiore durante la partita.

Altro importante criterio è scegliere bene la taglia giusta tra i migliori caschi da rugby. La scelta della taglia giusta dello scrum cap varia tra le taglie XS, S, L e XL.

Prima acquistare i casco da rugby, è molto importante misurare il perimetro del cranio, quest’ultimo espresso in centimetri, generalmente compreso tra i 48 e i 62 centimetri.

Una volta stabilito il perimetro della testa, basta consultare le tabelle delle taglie fornite dall’azienda produttrice e confrontarle con le proprie misure. Seguendo questo piccolo accorgimento, troveremo lo scrum cap che più si adatta alla testa al fine di avere un’ottima vestibilità di questo prezioso e utile accessorio sportivo.

  • Struttura e della forma dei caschi da rugby

Struttura del casco da rugby

Lo scrum cap generalmente ha la forma di piccolo casco imbottito ed è nato per proteggere tutta la testa, al fine di evitare traumi e contusioni durante la partita di rugby.

Fatta la prima premessa per quanto riguarda la necessità di una adeguata protezione del capo, dobbiamo aggiungere, per comprenderne meglio la struttura, che l’imbottitura contenuta nel casco da rugby è particolarmente più spessa e soffice in prossimità della parte superiore della testa e sulla nuca queste due zone, infatti sono molto sensibili e delicate e perciò vanno protette con la massima cura ed attenzione.

Un altro elemento fondamentale dello scrum cap sono i laccetti, che hanno la funzione di regolare al meglio la misura del caschetto e tenerlo ben fermo sulla testa. I laccetti dei caschi da rugby sono inseriti così: un laccetto è presente sotto la gola ed una serie di laccetti dietro la nuca.

Nello stringere i laccetti è necessario dare la giusta tensione, allacciature troppo strette sono molto scomode e fastidiose per il giocatore, di contro allacciature molto lente potrebbero avere come conseguenza quella di non proteggere abbastanza bene da urti, placcaggi e cadute.

É molto importante la presenza delle griglie in prossimità delle orecchie, che permettono al giocatore di percepire tutti i rumori durante il gioco ed interagire al meglio con gli altri componenti della squadra.

Caschi da rugby quanto costano? I prezzi:

Se diamo un’occhiata sul web ci imbatteremo in caschi da rugby che costano veramente molto poco, per arrivare a caschi da rugby che hanno dei costi molto alti.

Ad una prima analisi sembra veramente difficile scegliere, per questo abbiamo pensato ad una classifica che possa orientare nella scelta giusta proponendo caschi da rugby tra quelli che hanno il miglior rapporto tra prezzo e qualità.

Classifica dei migliori caschi da rugby

miglior casco da rugby

  • Powcan Casco da Rugby Softshell Imbottito

Powcan Casco da Rugby Softshell Imbottito Copricapo da Rugby Protettivo, Soft Shell Rugby Flag...
  • 【Traspirante】 - Ottima capacità di assorbimento degli urti e riduzione della pressione, eccellente assorbimento dell'umidità e prestazioni di rilascio del sudore. I fori di ventilazione...

Questo copricapo protettivo da rugby adatto anche per portiere di calcio è di qualità premium: è stato realizzato, infatti, con tessuti in lycra e poliestere di qualità superiore ed imbottito in schiuma morbida, traspirante e comoda. Rifinito in modo eccellente, il casco da rugby Powcan è anche resistente all’usura del tempo.

Il prodotto ha un’estensione flessibile che si adatta perfettamente alla testa garantendo così il massimo della sicurezza. É dotato di cordino nella parte posteriore della nuca, questo particolare fa sì che il casco possa essere regolato ed adattato alla testa a proprio piacimento.

Sotto il mento è dotato di cinturino a strappo regolabile. Il costo di questo casco da rugby, ad un attento esame del rapporto qualità prezzo, risulta essere ottimo. Prodotto buono, quindi ad un prezzo molto vantaggioso.

  • Elite Tek

EliteTek, morbido copricapo imbottito 7v7 Soft Shell – Rugby – Bandiera casco da calcio –...
  • Certificato IRB: certificato da International Rugby Board attraverso rigorosi test per soddisfare gli standard mondiali di rugby. Il nostro copricapo EliteTek è uno degli unici caschi sul mercato ad...

Adatto a giovani e adulti, è disponibile nella taglia M, L, XL. Questo prodotto è nella lista delle attrezzature che hanno ottenuto la certificazione del World Rugby.

É inoltre certificato IRB, cioè International Rugby Board. Una caratteristica che rende questo podotto comodo e facile da indossare è dovuta all’allacciatura in velcro. Grazie ad essa non c’è bisogno di stare a legare i cinturini.

Sui pannelli laterali può essere stampato il logo della squadra di appartenenza. Il casco da rugby Elite Tek, può essere usato anche per giocare a calcio. Ideato anche per proteggere dalle cadute nel caso si soffra di epilessia.

  • Heat Pro Bernett

Heat Pro Casco da Rugby è disponibile nelle taglie dalla XS alla XL di colore nero e a marchio Barnett.

Questo casco da rugby è stato inserito al novantottesimo posto di gradimento nelle categorie protezioni da rugby, il casco Heat Pro è risultato essere molto apprezzato, quindi, da chi lo ha comprato.

Il suo peso è di 107 grammi, le allacciature sono in velcro, facili da fissare e regolare, senza il fastidio di dover fare dei nodi. Garantisce una efficace protezione per la testa e la giusta morbidezza grazie alla schiuma di spandex.

  • Vbest life Casco da Rugby

Offerta
Vbest life Casco da Rugby, Copricapo Protettivo con Guscio Morbido per ridurre la Protezione dagli...
  • MATERIALE EVA: il casco da rugby adotta una spugna a pressione EVA parziale, morbida e che protegge efficacemente la testa da ogni tipo di collisione sportiva.

Vbest life è un casco da rugby ideale per la protezione dagli urti di bambini, adolescenti e adulti. É disponibile nelle taglie S,L,M,XL ed è possibile acquistarlo nei colori nero,blu e rosso.

La spedizione, se si ordinano più di un casco da rugby, è gratuita, questa offerta consente di avere il prodotto ad un costo leggermente inferiore. Il prodotto può essere consegnato anche tramite un punto di ritiro.

Particolari interessanti che contraddistinguono il casco da rugby Vbest life, sono: imbottitura in spugna a pressione parziale EVA che garantisce protezione dalle collisioni e morbidezza sulla testa.

Su entrambi i lati sono presenti i fori che permettono una percezione ottimale dei rumori durante le partite ed una dissipazione maggiore del calore. La fibbia è elastica e regolabile, due caratteristiche che consentono di adattare in modo molto personale il casco alla testa del giocatore.

  • Casco da rugby Optimum

Questo prodotto è disponibile nelle taglie S, L e M colore nero e arancione, pesa 0,31 libbre. Ottimo casco da rugby approvato da IRB, International Rugby Board e da World Rugby ha tutte le carte in regola per diventare un ottimo alleato durante le competizioni sportive.

La schiuma usata per la sua realizzazione è ad alta densità, garantisce inoltre un’ottima vestibilità e modellabilità una volta indossato, grazie al design a più pannelli. Molto alla moda il dettaglio della stampa a contrasto.

É dotato di sottogola facilmente regolabile per un comfort perfetto e fascetta regolabile sul retro. Adatto in tutte le stagioni.

  • Gilbert Falcon 200

GilDisponibile nella taglia S, colore argento con bordi di colore contrastante, la taglia S di questo prodotto è 20 cm di larghezza, 18 cm di profondità e 7 cm di altezza.

Il casco a marchio Gilbert è stato approvato da World Rugby, a garanzia di un prodotto qualitativamente buono.

Casco progettato in tre dimensioni con lacci regolabili e apertura sulle orecchie per consentire un’ottima percezione dei suoni durante le partite. Pesa circa 100 grammi.

  • Barnett HEAT PRO – Casco protettivo da rubgy

Il Barnett Heat Pro è un casco da rugby apprezzato sia dagli adulti che, nella taglia XS dai ragazzi.

Approvato dalla maggior parte delle league tra le quali la IRB National rugby board, si distingue dagli altri caschi da rugby perché è facile da lavare e riporre.

E’ stato realizzato in materiale EVA rubber e rivestito esternamente in elastam, un peso di 90,7 grammi. Ottimo prodotto ad un prezzo conveniente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here